In questo recente studio pubblicato nel gennaio del 2014, sulla rivista Human Reproduction, si evidenzia come lo stress possa essere causa di scarsa fecondità e di potenziale infertilità.  I risultati hanno evidenziato come un gruppo di 501 donne alla ricerca di gravidanza, sottoposte per 12 mesi a valutazioni cliniche sulla presenza in modo massivo di cortisolo e dell’ alfa-amilasi, due markers molto rilevanti per identificare una condizione di stress, abbiano avuto il 29% di probabilità in meno di rimanere incinte, rispetto a quelle con valori minori (quindi meno stressate) . Questa condizione ha raddoppiato, nelle stesse donne, un rischio molto elevato di infertilità.

Abbiamo letto, ricollegandomi al mio post scritto qualche giorno fa, come lo stress possa aggredire, rallentare e alle volte inibire numerose funzioni fisologiche ed organiche. Parlando in questo specifico caso, della ricerca di gravidanza e dell’evitare di creare condizioni di infertilità, si è visto che il praticare yoga possa essere d’aiuto in modo molto rilevante.