Samanta Carpeggiani

Se vuoi realmente fare qualcosa troverai il modo.
Se non vuoi veramente troverai una scusa
Jim Rohn

Inizia a srotolare il tappetino nel lontano 2006 per “compensare” il lavoro fisico durante la pratica di altri sport, in particolare il nuoto, che ha praticato e insegnato per diverso tempo.

Diplomatasi OSS (Operatrice-Socio-Sanitaria), lavora per 15 anni facendo esperienza e studiando diversi aspetti legati al disagio e alla malattia, occupandosi per i primi anni di assistenza domiciliare facendo parte di progetti riabilitativi, lavorando in supporto di altre figure specializzate con pazienti post traumatizzati e post coma.

Nel corso degli anni si appassiona allo yoga e la sua curiosità la porta a praticare vari stili con diversi maestri ed insegnanti, fino a decidere di intraprendere un percorso di formazione per diventare insegnante di yoga.

Dopo il primo percorso formativo annuale nel 2018, decide nel 2019 di continuare, facendo un altro anno di formazione di Anusara yoga.

Continua a praticare con diversi insegnanti e stili approfondendo la sua conoscenza nell’Hatha yoga e nel Vinyasa, provando anche altri stili come lo yoga integrale, il kundalini yoga e l’Ashtanga yoga.

Per continuare ad approfondire l’aspetto anatomico legato allo yoga, approda nel 2019 al corso annuale di formazione superiore Anatomia applicata allo yoga metodo AnatomYoga®.

Per anni insegna contemporaneamente nuoto e acquaticità a bimbi e adulti e a persone con disabilità psichica e fisica.

Nel suo percorso di continua crescita e consapevolezza, la passione e l’amore per lo yoga prendono sempre più spazio fino a farne uno stile di vita e a decidere di dedicarsi completamente solo al suo studio e insegnamento.

 

Cosa fa in Anatomyoga: Hatha yoga